giovedì 18 agosto 2011

ATTO COSTITUTIVO DELL’ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARIATO


OSSERVATORIO NAZIONALE LIBERALIZZAZIONI
INFRASTRUTTURE e TRASPORTI
Organizzazione del volontariato
(Redatto in carta libera ai sensi dell’articolo 8 – agevolazioni fiscali – della legge quadro sul volontariato 11 agosto 1991, n. 266, e per quanto compatibile dall’art. 17 – esenzioni dall’imposta di bollo – del Decreto Legislativo 4 dicembre 1997, n. 460, riguardante le ONLUS). 


L’anno   2011    il giorno    01     del mese di        marzo     alle ore           17.00,


in          Sulzano (BS)         presso    la sala civica comunale  si sono riuniti in assemblea per la costituzione di un’organizzazione di volontariato i signori:
1. Dario Balotta
2. Osvaldo Gammino
3. Raffaele Grimaldi
4. Ruggero Valli
5. Fabio Michelone
6. Paolo Zani
7. Paolo Beria 


Viene designato a presiedere l’assemblea il sig. Dario Balotta che chiama ad assisterlo come segretario il sig. Osvaldo Gammino.
Il Presidente dell’assemblea apre i lavori a seguito dei quali i partecipanti all’assemblea convengono e stipulano quanto segue:


Art.1) E’ costituita fra essi con sede provvisoria presso l’abitazione del sig Dario Balotta residente in via privata al campo n.6 25058 Sulzano (BS)  in conformità al Codice Civile, alla legge statale quadro sul volontariato 266/91 e alla legislazione della Regione Lombardia, nonché alla disciplina tributaria delle ONLUS come da Decreto Legislativo 4 dicembre 1997 n. 460, l’organizzazione di volontariato per il perseguimento esclusivo di finalità di conoscenza e diffusione dei principi liberali e di accesso ai mercati in particolare nei settori dei trasporti e delle infrastrutture, senza scopo di lucro per la ricerca e l’analisi delle tendenze economiche nei settori:
·         trasporti
·         infrastrutture;
·         lavoro;
·         ammortizzatori sociali;
·         ambiente;
·         urbanistica;
·         ricerca scientifica e nuove tecnologie.


denominata “ONLIT”,  in seguito chiamata l’organizzazione. 


Art.2) L’organizzazione svolge attività di ricerca sociale perché si propone di sviluppare le seguenti iniziative:
-       Convegni
-       Manifestazioni
-       Seminari
-       Ecc.. 


Art.3)  L’organizzazione è retta dallo Statuto che viene allegato al presente atto per formarne parte integrante e sostanziale (ALLEGATO A) che dovrà avere come principi informatori, analizzati, dettagliatamente:
¨       Assenza di fini di lucro
¨       Esclusivo perseguimento di finalità di solidarietà sociale
¨       Democraticità della struttura
¨       Elettività e gratuita delle cariche associative
¨       Gratuità delle prestazioni fornite dagli aderenti
¨       Criteri di ammissione e di esclusione degli aderenti, e relativo diritto al contraddittorio

¨       Diritti e doveri dei soci
¨       Obbligo di formazione del bilancio, e indicazione dell’organo che lo approva,
¨       Modalità di deliberazione del programma e del bilancio ;
¨       Quorum costitutivo e deliberativo dell’assemblea dei soci;
¨       Quorum per la validità delle deliberazioni assembleari per lo scioglimento dell’organizzazione ai sensi dell’art.21 c.c. e conformità della devoluzione del patrimonio in conformità con l’art.5, comma 4, legge 266/91; 


art.4)  L’organizzazione ha durata illimitata nel tempo 


Art.5)  Viene determinato in  6 il numero dei componenti del primo Consiglio Direttivo per il quale vengono eletti per acclamazione per il primo esercizio i signori:
·        Dario Balotta                 Presidente
·         Fabio Michelone           Consigliere
·        Osvaldo Gammino         Tesoriere
·        Raffaele Grimaldi          Consigliere
·        Ruggero Valli                Consigliere
·        Paolo Beria                    Consigliere
·        Paolo Zani                     Consigliere


Art.6)  L’organizzazione di volontariato deve chiedere il codice fiscale precisando di essere organizzazione di volontariato costituita ex legge 266/91.









Nessun commento:

Posta un commento